SEGUITEMI SU TWITTER

Cerca nel blog

martedì 28 ottobre 2008

ELEZIONI USA: CHI SCEGLIERANNO?


Sono stati arrestati dagli agenti dell'ufficio dello sceriffo nella contea di Crockett e da quelli dell'Atf con l'accusa di possesso illegale di armi modificate (fucili a canne mozze). Il piano dei due era uccidere Obama sparandogli o decapitandolo nel corso di un comizio in una scuola nei pressi di Memphis, frequentata soprattutto da ragazzi afroamericani. Inoltre, Cowart e Schlesselman volevano assassinare 102 studenti (sparando a 88 di loro e decapitando gli altri 14) per rievocare il massacro alla scuola di Columbine. L'arresto dei due neonazisti è avvenuto il 22 ottobre, ma era stato tenuto riservato.

Cowart e Schlesselman saranno incriminati ufficialmente il 30 ottobre con un'udienza al tribunale di Memphis, città dove 40 anni fa fu assassinato il leader del movimento dei diritti civili dei neri, Martin Luther King. I due saranno accusati di aver complottato per uccidere il candidato alla presidenza degli Usa, Barack Obama, e altri giovani afroamericani. Per il procuratore distrettuale del Tennessee (dove si trova Memphis), Lawrence Laurenzi, le incriminazioni «sono molto serie e come tali saranno trattate».

I neonazisti, comunque, sapevano che la loro «impresa» era praticamente impossibile. La loro intenzione era svaligiare un'armeria e poi tentare di compiere il massacro. Loro stessi «pensavano di non riuscirci, ma contavano sul fatto di essere uccisi mentre ci provavano», ha detto Jim Cavanaugh, un agente speciale dell'Aft. «Erano però pronti a morire nel tentativo», ha aggiunto un portavoce del dipartimento di Giustizia.

La stampa degli Stati Uniti ha deciso oggi di ignorare la notizia: nessun articolo in proposito su Washington Post e New York Times, che pure hanno reso pubblico il loro endorsement al senatore dell'Illinois, così come sul Chicago Tribune e sul Washington Times. Profilo basso, invece, per Usa Today e Los Angeles Times, che pubblicano la notizia nella sezione dedicata alla campagna elettorale.

Il Los Angeles Times riferisce la notizia in un articolo, pubblicato nella sezione dedicata alla campagna elettorale, senza un contributo di analisi. "Due uomini arrestati per un presunto complotto per assassinare Barack Obama", è il titolo descrittivo scelto dal quotidiano. Profilo basso anche per Usa Today, che riferiscono del complotto segnalando nel titolo le reali intenzioni dei due naziskin arrestati: il "massacro" di 102 "neri" oltre Obama. "Due uomini accusati di pianificare un massacro, con Obama nell'obiettivo".

1 commento:

Ivo Serentha and Friends ha detto...

Tutti gli amici Freedom,sono onorati della tua scelta,grazie per esser tra i visitatori del blo ufficiale,se sarà possibile contraccambieremo,in ogni caso ti inseriremo tra il link consigliati,l'esser stato citato in quel modo dall'esimio Marco Travaglio.è sinonimo di qualità!!!

Un cordiale saluto,Kenzo